E poi hai vicino chi ti capisce. Comprende. Assomiglia. Ti senti quel qualcosa dentro di bello, buono, libero, pulito ed attiri a te il bello, buono, libero, pulito. E pensi che è il momento. Il caffè nella tazza è caldo. I tuoi vestiti profumano ancora di notte. Le tue mani sembrano accarezzare i tasti, ed il momento di trascrivere da dietro quello schermo i tuoi pensieri affidati in precedenza alla carta e all’inchiostro.

“Una sola è la vita che ci è data

in questo limite di tempo c’è il nostro spessore

le nostre radici, la nostra storia, la nostra fede.

Liberandoci dalle limitazioni possiamo raggiungere la verità. La nostra verità.

Liberandoci dai condizionamenti, dai giudizi, possiamo ampliare la nostra apertura.”