E poi succede. 

Accade che cercando i segni essi compaiono.

Si trasformano in persone del passato. 

Ieri sera, sul display del telefono un numero sconosciuto mi stava cercando. Rispondo incuriosita e riconosco dopo pochi secondi quella voce che mi dice:”Silvia, l’altro giorno cercando un qualcosa nella scatola dei ricordi mi sono trovata in mano le lettere che mi scrivevi. Datate 1997-1998. L’ho trovato un segno ed ho deciso di chiamarti ora!”.

Io, stupita le rispondo “NULLA ACCADE PER CASO!!” 

E PENSO: SCRIVEVO, SCRIVEVO, SCRIVEVO. SI, ERO IO! SI, ERO IO.