Immagine

Questa mattina pioveva. Pioveva forte. Lei aspettava vicino al mare; una cara amica conosciuta in un tempo passato. In un tempo che ci ha viste uscire entrambe senza scambiarci confidenze, da quel male del quale oggi ne possiamo parlare molto più serenamente.

Sapevamo di essere simili. Anche oggi ascoltandoci né abbiamo avuta conferma.

Le energie che ci scambiamo sorreggono i racconti. Siamo in una pasticceria dallo stile degli anni ’30 che mi rappresenta. Fuori ha smesso di piovere. Dobbiamo affrontare ancora tante storie e ci lasciamo entrambe trascinare dentro un vortice di emozioni che portano occhi gonfi e pieni di lacrime. I  bambini accomunano il nostro parlare!!! Da sempre! E questo per noi è INCANTEVOLE!!

Siamo sedute vicino alla finestra che ci mostra l’angolo di una piazzetta. Veniamo osservate da due bambini curiosi. Appendono al vetro una ragnatela di plastica, dispongono i loro giochi sul davanzale e si muovono come in una danza. Vogliono farci spavento rendendoci partecipi del loro divertimento. La scena ci intenerisce. Usciamo. Scendono sopra noi lacrime di pioggia e per coprirci stiamo vicine. Un saluto carico di affetto. NON CI LASCEREMO!

..

I bambini che abbiamo vicini nelle nostre Vite fanno parte del nostro presente, li amiamo incondizionatamente. Entrambe a loro ci diamo e riceviamo quanto basta per continuare a respirare. Sospirando con dolcezza prenderemo due voli differenti MA QUEL QUALCOSA DENTRO ME E’ SICURO CHE NON CI LASCEREMO, VICINE SOTTO LA PIOGGIA, VICINE CON IL SOLE CHE ABBIAMO DENTRO..

..”Così ogni cosa è nuova
è una sorpresa
e proprio quando piove
i bambini fanno “oh”
guarda la pioggia..”