Immagine

Questa mattina dopo una notte che arriva da un pomeriggio di grande meditazione faccio una telefonata. Ho voglia di cambiare. Alle 10 sono davanti alla mia immagine in un grande specchio. Chi mi vede guardandomi esclama “Ti vedo cambiata!”

E loro ancora non sanno!!!!

Un viaggio mi ha vista cambiare.

Un piccolo grande viaggio mi ha fatto parlare con estranei che pensandoci, sospirando mi domando “La Vita chissà se vorrà farmi ancora incontrare…”

Ero a Milano solo per ascoltare un’incontro informativo organizzato da http://www.projects-abroad.it e nel mio VIVERLO MAI avrei sospettato che l’inaspettato sconvolgesse il mio, che chiamo dolcemente Piano.

Ripeto a me stessa ” solo per ascoltare un’incontro informativo” !! e finisco a trascorrere grazie un’invito inaspettato una sera in un’appartamento di Milano con 8 estranei. Una notte tra le vie di una città che per me è sconosciuta e grande, che mi fa sentire una ragazza di campagna. Mi sento tremendamente Renato Pozzetto!!! HO PRESO UN BUS SENZA RUOTE!! Vengo simpaticamente per questo presa in giro! Mi muovo a piedi, incontro gli sguardi di tanta gente. In quel pomeriggio ricevo la telefonata di un’amica che ha bisogno di me ed io sono da lei lontana. Mi isolo tra la folla che mi scorre veloce a fianco. Cerco di trasmetterle rassicurazione, forza e coraggio!!

Tanti i messaggi che poi mi arrivano. Incomincio a sentire il loro peso.

Io tanto tecnologica quando amate di sguardi e carta mi sento cambiare.

Ancora non so che trasformazione andrò ad affrontare. Sento.

Fotografo con gli occhi scatti che mi terrò nel cuore.

Ascolto e mi racconto. Sento purezza, sincerità, profondità, vicinanza. Sento.

Oggi sento ancora tutto questo. Spengo il telefono. Sento il peso del mio voler essere presente, ma il bisogno del silenzio. Mi sto cercando ed in questo, mi ero PERSA NUOVAMENTE!!

Lascio. Mi lascio. Lascio volare l’Angelo che ho vicino e che sono io.

Penso. Penso. Penso.

Spengo tutto. CAMBIO. Mi riaccendo!