IMG-20140523-WA0038

E gli scrivo così:

“Forse mi dovrei presentare con “Mia Eccellenza qualchecosa..” ma la tua figura così pur Importantissima è carica di dolcezza e semplicità che mi permetto umilmente di essere scherzosamente un poco irriverente. Mi hai affascinato sin dal primo momento, nel mezzo di un bellissimo momento famiglia attendendo il tuo volto dopo la bianca fumata.

Io inizio con Ciao Papa Francesco! Sono Silvia Costa, anni 32, bella e ricca dentro di tanto Amore per tutte le Creature dell’Universo.

Decido di scriverti in questo pomeriggio di Novembre, dopo aver vissuto un lungo pranzo invitata a casa di una carissima Amica. Ero molto stanca, mi sono riposata poco dopo il turno di notte. Lavoro presso una C.T.R.P. che sta per Comunità Terapeutica Riabilitativa Protetta con utenza psichiatrica. Lavoro per il quale ho lottato per ottenerlo. Orgogliosa ogni giorni di poterlo svolgere.

Quell’Amica oggi aveva lasciato di sottofondo la televisione accesa. Io di solito non la guardo. Da qualche anno non ne sono più attratta.

Lei quando vede la tua immagine dentro lo schermo mi chiede così “Cosa pensi tu di Papa Francesco?”” in mezzo ai nostri tanti discorsi, ragionamenti che toccano gli argomenti più svariati dall’Amore, al sesso, alla famiglia, al rapporto genitori figli, al lavoro, ai disturbi mentali che colpisco la tanta gente, al come affrontare tutto questo con il Sorriso dentro e fuori..

Poi continua dicendomi che aveva sentito di storie di persone della Provincia di Treviso, che ti avevano scritto delle loro difficoltà e che tu hai risposto a loro donando tempo e denaro. Penso. Esclamo “Devo scrivere a Papa Francesco. Troverò l’indirizzo!” Non per chiedere denaro. Quello per il mio voler realizzare un sogno-progetto-missione che nutro sin da bambina lo sto già a modo mio chiedendo. Scrivo a te perché Amo Comunicare! Ho una forte passione che mi attira verso la scrittura. Passione che è motivo di creazione. Ecco anche chi sono io:  http://it.costasilvia.wordpress.com

E non solo. Mi sento come Donna, tanto Eva come Santa. Mi sento uscita da una reazione sentimentale vissuta nell’inganno, incastrata da un’Amore malato e liberatami da quella catena che metaforica mi inchiodava ferma ad aspettare senza poter tanto parlare, libera ora di testimoniare come il Potere per l’Amore della Vita Bella Nonostante possa ora di nuovo farmi Volare Portandomi Lontano.

Nel mio percorso Sola Sempre Sola Mai, ho riaperto il Cuore anche a Dio. A Lui che c’è sempre stato e che mi ha sorretta nei momenti difficili, dove la luce faceva fatica ad entrarmi dentro. Ora illumino il mio cammino proprio con il Sole che Porto Dentro. Ora ho voglia di parlare. E tu mi vorresti ascoltare? Mi firmo Silvia, Cacciatrice di Sogni. Cacciatrice di Emozioni.”