A trent’anni esco dalla Torre.

A trent’anni oso.

A trent’anni ho il mondo intero a disposizione.

A trent’anni la mia occasione.

Il vento che mi sfiorava impaurita in quel tempo dolcemente tormentato non sapevo dove mi avrebbe condotto.

Oggi faccio davvero quello che mi vaaaa.

Due anni dopo. Nel mio vivere intenso come averne vissuti venti. Voglio danzare.
Cantare.
Gridare.
Sfrecciare.
Sognare.
Volare.
Guardare.
Scappare. Sin quando non ho capito finalmente cos’è la

LIBERTA’!