Roma. Una io. Un Papa. Un libro.

Scatto questo che mi ritrae nella Nostra Capitale. Due anni fa. Un viaggio di pochi giorni con una Donna Speciale. Tanto diversa quanto uguale. Sangue del mio sangue.
Donna, che mi ha visto in famiglia crescere, che è parte attiva della mia storia.
Donna, bella, ricca, sensibile, intelligente.
Donna che ha pianto davanti a dei mie racconti.
Donna che ho visto piangere ancora.
Donna che voglio vedere ridere ancora.

Scatto questo, che riprende la mia voglia di conoscere nuovi luoghi in un’Italia da scoprire. A Roma, da Papa Francesco fra un anno voglio andare. A lui voglio parlare. Con lui voglio esprimere al massimo il mio desiderio spirituale e non solo di comunicare. Devo in questo tempo saper concludere una nuova collaborazione che mi sta facendo realizzare un sogno con la stesura di un libro. Libro che a lui voglio presentare.