Credo al Potere delle Donne.

Chi mi conosce, chi mi vive lo percepisce in ogni mio dire e fare.

Dietro questo schermo ce una Ragazza di campagna che ha voglia di comunicare, di testimoniare. Una che non vuole fare la saccente e lo dice nel suo parlare ai suoi interlocutori spesso. Una che non vuole permettersi di essere invadente con i suoi pensieri. Una che vuole solo spronare, stimolare quando vede blocchi, paure, timori che possono essere superati. Una che li ha vissuti lei per prima. Una che come suo primo dire, è “Dovete farcela da sole!” E pensate questo l’ho imparato grazie ad un Uomo, o meglio un Ragazzo 2 anni fa. .. e credetemi solo ora che l’ho perdonato, per il male che mi ha fatto non gli do più brutti aggetti seguito dal suo nome. Qualche giorno fa, gli ho anche scritto un messaggio privato con il mio ringraziarlo per il bene inconsapevole che mi ha donato. E poi lui ieri mattina si è presentato di nuovo a me. Colgo ora il suo invito in modo diverso, senza la paranoia poi dopo il saluto. Colgo ciò che mi può dare. E basta. Basta chiedere dove vanno quando non sono con noi. Basta piangere perché non chiama. Non chiama e allora Punto e Capo. Chiamerà un Altro. Basta!! Datti un’altra possibilità.

Perché dico “Dovete farcela Da sole???”

Perché la notte siete da sole.

Sole dentro le vostre stanze. Non intendo solo la stanza, intendendo la camera da letto. Stanze sconosciute dentro voi. Luoghi inesplorati. Bui.

Io, sono sincera, del buoi non ho mai avuto paura. E neanche del rimanere sola, certo che cercavo, cercavo, cercavo comunque presenza costante. Mi domandavo da piccola il perché, ma proprio per la giovane età non sapevo darmi risposta esatta. E pur dentro me avevo immagini e sapevo tutto. Il tempo, ha fatto emergere le risposte a quei quesiti.

Dentro di noi ce tutto.
Aprite gli occhi al Magico Mondo che risiede in voi. Credetemi se lo farete davvero, sarà Meraviglia Pura. Nessuno più sarà capace di farvi del Male. E voi per prime vi potrete Amare.

Io, dopo un lungo lavoro, non smetto di farmi domande. Altre risposte voglio avere. Penso. Mi piace anche. Altrimenti poi sai che noia tutto vedere. Io amo la ricerca, quella fatta di studio, di libri, di carta e penna, di forbici e colla, e amo anche quella in motori di ricerca nel sistema Internet, come in biblioteca e negli ambulatori, studi, centri specializzati del sapere collettivo. Cerco quindi, altrove altre risposte e mi affido per questo, lasciata ora la mia paura più grande di scoprirmi, anche dai professionisti.

Mi rivolgo a Voi Mie Donne Care, che vi rispecchiate nelle mie parole lette:
1. per questo mi E M O Z I O N A T E

2. riappropriatevi del vostro essere Femmine

3. nel desiderio di dare Amore dite basta a chi non ritorna tale sentimento. Basta! E certo, non sarà facile, e non lo deve essere!!!!!

Io, ci ho messo 32 anni di lacrime anche spesso inghiottite. Nauseata da Me Stessa, davanti allo specchio che non ho mai schivato ho riscoperto la Femminilità. Guardatevi.

Guardiamoci!! Ma quanto siamo belle!!

Io Femmina, pro donne. Amo gli Uomini. Gli guardo, mi lascio guardare.
Su di loro ci sarà un mio scrivere.