Ho una mamma per Amica

Ho una mamma per Amica. Lo ripeto dentro me quasi sconvolta.

Lei mamma poco presente nel mio esser stata bambina, e troppo piena di paure da trasmettermele tutte, e farmi per questo arrabbiare, lei, ora, sbloccatami io dai condizionamenti esterni, da schemi mentali limitanti, la riconosco come mia Amica. A lei poi dopo che ne combinavo di tutti i colori ho sempre raccontato tutto. Sono trasparente come l’acqua, lo sono sempre stata. E lei lo sente. Io ora non ho più paura!!! … e lei lo sente!!! Direi che a tratti oggi le faccio io da mamma. La stimolo, la consiglio, l’accompagno.

La Amo.

La stessa mamma che mi ha affidato il compito di crescere un fratellino e di pulire casa a 8 anni, mentre i miei amici giocavano più di me a nascondino, al dottore, e correvano più di me sui pattini a rotelle, e che per questo per anni ho odiato, lei ora è mia Amica.

AMO. AMO. AMO QUESTA VITA!

Dai bambini in India ho scelto di andare per adempiere al mio sogno-progetto-missione. Io che da bambina tenevo in una mano una piccola creatura e nell’altra il mocio per lavar per terra, dentro la nostra piccola casa che ha sempre sprigionato il grande profumo dell’Amore ho desiderio di creare una famiglia a modo mio in questa Terra. E non lo posso, non lo voglio fare da sola. Nel Principe Azzurro decido nuovamente di credere. Non quello che mi salva. Mi sono a trent’anni salvata da sola uscita dalla mia Torre. Il Principe Azzurro quello che mi farà cavalcare tra Sole, luna, pioggia, nebbia, Amore, Amore, Amore.

Lei, una mamma che con il suo Amore mi ha protetta troppo ed io ora vado in cerca di protezione in ogni dove.

Lei che con il suo Amarmi è sempre stata presente.

Lei che mi ha fatto sbattere porte. Piangere. Urlare. Scappare. Offenderla villanamente. Lei che mi ha sempre perdonata. Lei ora dopo un percorso fatto assieme verso la mia Libertà assoluta riconosce la Luce che porto dentro e si lascia scaldare dal mio sole orgogliosa di questo mio diventare.

Ringrazio la mia Vita e tutte le persone che ne fanno parte. Grazie a loro che hanno sempre ascoltato i miei sfoghi parlando di mamma. Loro che mi hanno capita e spronata.

Una Amica in modo particolare voglio oggi ringraziare. Un’Amica che chiamo dolcemente Sorellina adottiva. Lei porta dentro il Sole Bollente del suo Paese, il Brasile. Lei orfana di madre e di padre. Lei che in più occasioni mi ricordava il bene prezioso che avevo, che ho al mio fianco. Lei che odora di Amicizia, anche essa una sfumatura dell’AMORE.

Questa fotografia che decido di pubblicare è scatto ricordo del mio primo compleanno. Penso. Se ho saputo darmi una nuova data di nascita, se ho saputo rinascere amandomi per sbagli e peccati compiuti, se ho saputo in una sera d’estate regalare alle persone che Amo un festeggiarmi con una meravigliosa Funkasin Street Band che ha suonato deliziosamente per loro lasciando tutti a bocca aperta, posso gioire del mio progredire. Ringrazio. Ringrazio. RINGRAZIO CHI MOTIVO DI QUESTA GIOIA PROFONDA.