Un segno

Domenica sera. Invitata a cena a casa di papà. Io che lo adoro troppo, è raro che qualcosa a lui posso negare. Lui così buono, dolce e tenero poi mi fa anche molto divertire.

Si prende cura di me, e io faccio uguale.

Mai ruffiana con lui, solo tremendamente innamorata di lui. Lui mi ricorda spesso che sono “el so picinin Mat” e apprezza il mio essere diventata una saggia adulta ragazza ed è orgoglioso del mio essere divenuta pure donna avventura, attende con ardore il mio divenire madre.

Lui, che da bambina quando mi coccolava mi chiamata con tenerezza “El me picinin Mat” mi sa che ci aveva preso in pieno, quel “Mat” iera zsa un segno!

Ecco che, anche questa sera mi ripete con gli occhi pieni del suo Amore quell’espressione.