Vita

Ancora non lo sapevo.

Ancora non lo volevo sapere.

Ancora non volevo alzare lo sguardo per osservarmi Dentro davvero, o meglio conoscevo tutte le risposte, i passi che avrei dovuto compiere e stavo ferma. Ferma, immobile ad aspettare. In quello stare ferma per anni sono anche riuscita a fare tanto. Ai miei stessi occhi ero ridicola. Oggi, quando sbaglio, quando pecco, mi faccio tenerezza.

Ricordo bene quel dolore al petto che mi ha fatto alzare la testa di scatto.

La violenza più grande.

Toccata nel mio madre voler diventare.

I bambini sono vita. Grazie all’istinto materno sito dentro ogni mia particella a trent’anni dentro un solo inverno ho trovato la primavera eterna addobbata tutto l’anno a Natale.