“E’ tutto un destino!”, mi dicono.

Penso. Rispondo. Poi penso ancora. In verità penso troppo, ma c’aggia fa, è la mia natura. Penso e rifletto e dico “Ma anche no!”.

..e rispondo nuovamente:

prendetevi le vostre colpe.
non lamentatevi.
accettate.
cominciate nuovamente.
correggetevi.
affrontate.
non dimenticate: il passato è qui e ora ed il futuro è deciso anche adesso.
apprendi da chi ha conoscenza, forza, sapienza, coraggio e poi ascolta e segui il tuo istinto.
non lamentarti mai. critica per rimediare. critica per costruire, non lamentarti del sistema solo per giocare al vittimismo. Il Mondo ha vittime ben più gravi del tuo stare fermo, trai da loro quel qualche cosa per far di te qualcosa, qualcuno.

Alzati e guarda il sole tutte le mattine e la notte non addormentarti mai con la rabbia.
Guardati allo specchio, scopri i tuoi segni particolari e sentiti libero.
Svegliati dai, cammina, deciditi, e

non pensare di dar colpa a qualcuno, neppure al destino.

Il destino è la scusa più grande dei falliti.