Nulla è per sempre.

All’ombra a terra sull’erba.

Musica piacevole entra nelle mie orecchie.

Il mio volto si specchia sul monitor del portatile.

I miei occhi attratti dall’acqua e dal sole.

Oggi è una bella giornata.

All’ombra di questa bella giornata di sole, leggo; leggo queste parole tratte da un’articolo “Muore di cancro a 13 anni, lascia un messaggio dietro lo specchio.” Queste alcune delle 3000 parole che lascia: «La felicità dipende da noi stessi, è una direzione, non una destinazione. E ricordate che la vita è fatta di alti e bassi, ma gli alti senza i bassi non avrebbero senso». E poi l’amore. «L’amore è raro, è come il vento: si può sentire, ma non si può vedere. La vita è un gioco per tutti e l’amore è il premio». Il suo personale rapporto con l’amore? «Sto aspettando di innamorarmi di qualcuno, qualcuno cui poter aprire il mio cuore», scrive. Sottolinea che «nulla è per sempre», che «la gente cambia».

Senza parole davanti a queste verità.

Mi inchino davanti alla Vita.