Amore profondo.

Eccomi dentro il viaggio più bello della mia Vita. E pensare che avrei dovuto essere lontana. Invece sono ferma in un luogo di mare che per me è casa. Dentro un dono di un’amica che mi fa vivere un privilegio.

Eccomi pulita. Fresca. Calda. Intensa.

Ballo, stonatamente canto e non da sola, faccio ridere lo so, e questo è molto bello. Faccio ridere il tempo di due giorni e una notte la mia bambina, e che,

quando la guardiamo io e sua madre

spesso ci fa esclamare “tutta so szia!” e non c’è il legame di sangue, questo è da dire.

Unite da un’Amore incondizionato. .. da quell’affetto

che va oltre il condividere ore e ore, quel sentimento che quanto ci unisce è come se non ci

fossimo mai separate.

Dai bambini in India voglio andare, il motivo del mio possedere questo diario è per da loro farmi portare. Dei bambini voglio avere e chi mi conosce e legge, lo sa bene.. e questa è un’altra luuuungaaaa storia che amo condividere nei dettagli solo nel mio dolce amaro privato, ed ecco che lei, la mia bambina,

ieri sera mi chiede

“Ma perchè tu zia non hai un bambino tuo!” Non sono stupita, penso ai tanti che negli anni me lo hanno chiesto, e nel bene e nel male ringraziando Dio di non averlo ancora potuto generale quel bambino, al quale timidamente saprei già quale nome vorrei dare. Le rispondo semplicemente che, la sua mamma ed il suo papà l’hanno concepita grazie ad un’atto d’Amore profondo ed io

attendo di essere semplicemente Amata profondamente.

E credo che, sto attendendo chi con il suo Amore profondo mi ferma dal mio tanto girovagare. Attendo di realizzare quell’immagine stampata in testa di due cuori e una capanna, ad Oderzo, sotto un’albero di Natale con le luci accese tutto l’anno. Attendo chi con il suo Amore profondo mi sceglie fra tutte le donne del Mondo. Attendo chi saprà cogliere tutto il mio Amore profondo di bambina, adulta, principessa e genitore di me stessa, che ha desiderio di donarsi con pazienza e devozione.
Penso. “Quante cose attendo, e che mi sa non le ho dette tutte.. Pretendo troppo?? NOOO!! Tutto è racchiuso in una sola parolina, non può esser troppo.”

Nell’attesa il mio sorriso è dolce e amaro. Nell’attesa sono al mare.