Non scrivo da parecchio…o meglio ho spesso utilizzato carta e penna di colore rosso in questo periodo lontana dalla tastiera; carta e penna per ringraziare le persone che mi sono vicine in questo momento della mia Vita.

Momento delicato.
Momento di passaggio.
Momento sereno.
Momento che mi ha mosso innumerevoli emozioni.

Ho avuto paura, nuovamente. Per qualche attimo ho percorso dentro la mia mente lunghi periodi del mio passato dimenticato, ma impresso nel mio cervello.

Periodi dolorosi.
Periodi stanchi.
Periodi depressi.
Periodi.

L’oggi è calmo, gioioso, sorridente, con il sole in fronte…e mi trovo a riflettere su come il sole che porto dentro mi sta baciando e scaldando da oltre tre anni, e di come il SOLE sia il legame con chi mi ha baciata per la prima volta come se lo avesse fatto da sempre, e penso a voce alta “ogni volta era la prima volta”.

La Vita mi ha sorpresa un’altra volta, proprio quando mi dicevo che tutto ciò in cui credevo era un’illusione. … … … …

Cuore in gola.
Brividi.
Bocche spalancate.
Ascolti.
Racconti.
Coincidenze.
Baci.
Carezze.
Comprensione.
Paure.
Certezze.
Fantasie.
Progetti.

Non conosco il domani anche se tento di controllarlo e farlo bello. Non conosco chi mi seguirà e a chi lo permetterò. In verità non lo voglio neanche sapere. Ho voglia di viaggiare dentro e fuori me stessa. Tutto questo è Vita.