131321_444698802315260_1885760495_o

Mi è stato chiesto “Perchè scrivi?” “Perchè hai questo desiderio di condividere alcune situazioni che vivi ed intime Emozioni?” Io ho risposto a quella persona, complice anche la stanchezza con gli occhi che mi si stavano chiudendo “Non c’è un perchè. Lo faccio e basta”.

Scrivo perchè, ho compreso ancora prima di scoprirne la teoria, che la scrittura è per me motivo di cura. Curarmi da sola. Curarmi da cosa? Dagli anni del silenzio. Dagli anni dello sgomento. Dagli anni che porto dentro e il mio volto non dimostra. Dimostro che la scrittura inoltre mi permette di arrivare oltre i muri e gli spazi. Arrivare a chi? Arrivare ai fedeli lettori che mi seguono da anni. Arrivare a nuovi lettori comunicando loro realtà poco conosciute. Arrivare a dar visibilità ai progetti dei quali sono protagonista e regista nel mio desiderio di Andare Lontano. Lontano dove? In India e dove Dio mi sposta.

“La scrittura Autobiografica rappresenta un mezzo e un metodo insostenibile per la valorizzazione di sé stessi, per lo sviluppo delle capacità cognitive e delle diverse forme di pensiero, per la creare di una sensibilità volta a leggere le testimonianze degli altri. […] La lettura e la scrittura cambiano il modo di pensare, sentire e vedere il mondo.” Parola di chi ha fondato la Libera Università dell’Autobiografia partner della Fondazione Onlus Educatori senza frontiere.