12039404_827396890712114_6336515072759820480_nVi giungono ogni anno migliaia di pellegrini da secoli,

lo fanno per pregare e portare onore ad una maestosa cattedrale.

E’ un luogo di particolare attrazione, non solo religiosa.

Camminare dentro e fuori di se’ nel Sentiero di Santiago di Compostela:

per ragioni che vanno ben oltre il pellegrinaggio religioso.

Per liberare la coscienza con una specie di confessione podistica,

per fare una esperienza unica al mondo,

una bellissima avventura lungo i tradizionali percorsi.

Alcuni per godere del panorama, altri per una questione culturale, altri ancora per motivi spirituali, per una sorta di sfida personale…Altri per vivere in modo originale e differente una vacanza attraverso la Spagna settentrionale. Ognuno per il suo motivo. Ognuno con un bagaglio interiore che non ha bisogno di essere comunicato. Ognuno con le sue fatiche. Ognuno con il suo sudore. Ognuno con il suo umore.

-Il mio Cammino l’ho iniziato a percorrere grazie ad un messsaggio ricevuto una dolce domenica mattina. Ricordo che ho desiderato subito coinvolgere le persone a cui voglio bene. A due di loro, per motivi differenti devo probabilmente rinuciare. Penso. E’ stato bello uguale. Il mio averli pensati in quel momento e aver allargato subito l’invito è sinonimo del vero sentimento che nutro in modo differente per loro.

Con la mia compagna di viaggio, Evelina, in Brasile mi sono sperimentata e senza nemmeno conoscerla mi sono Trovata con estrema disinvoltura e naturalezza a vivere un momento Magico che durerà nel tempo, e non lo immaginavo mica la Spagna

prima del vivere la Sacra terra dell’India nella quale doneremo il nostro tempo e le nostre energie a titolo di volontariato nelle Case di Madre Teresa di Calcutta e …

prima l’esperienza tra le curandere Peruviane.

Penso e canto molto “Voglio vivere così con il sole in fronteee!”.

Il viaggio è iniziato ed è un’invito Aperto a Tutti coloro che stanno camminando Dentro di sé. . .